artrite reumatoide · autoimmunità · condivisione · dolore cronico · polvere di stelle · positività · RIFLESSIONI · stanchezza cronica

Super eroi.

Non ho enfasi in questi giorni

non ho testa per nulla e nessuno per fortuna Lampo mi costringe ad essere PRESENTE – che invece io vorrei proprio smaterializzarmi in questi giorni, non esistere, non respirare, non consumare, non essere – non posso mancare agli appuntamenti quotidiani e materiali come passeggiata/recupero calzini che puntualmente mi ruba/lavaggio dei minidentini/pappa/passeggiata + pulizia zampine + pulizia resto dei 25 cm di cane/sgridaggio dell’abbaio in balcone tipo “no amore mio santo non si abbaia capito a mamma? Non si abbaia amore mio cucciolo santo sennò mi tocca chiudere le finestre e muoio di caldo poi mi viene il nervoso e se mamma si incazza è un casino capito amore, bravo non abbaiare bravo/altre cose così pucciose da mamma di cane (Adolescente è rintanato in camera sua, ha finito gli esami è stato promosso e a volte mi dimentico che è in casa, tranne che quando qualcuno gli spara nel gioco e sento le urla allora sono serena che è ancora vivo e si è nutrito e sta bene)*.

*Enfasi, si chiama enfasi, o licenza poetica. Per mamme ansiose e gente tendente al giudizio: so BENISSIMO dov’è mio figlio, cosa ha mangiato, cosa sta facendo.

Però non ho proprio enfasi per nulla e un pò mi spaventa perchè io non sarei proprio così, anzi le giornate di schifo di solito mi servono come trampolino per trovare una via d’uscita, ma in questi giorni è un roller coaster di ansia e schifo e inutilità e non capire e non vedere il senso. Non riesco a mettere a fuoco e invece di starci dentro e dire ok, va bene, ok, è così, come saprei che si fa di solito, invece mi dibatto come Nemo nella rete e più mi scazzo più l’ansia sale e più cerco un senso e meno ci vedo,  è come nebbia tutta attorno che sfoca il punto che vorrei vedere.

La notte buia dell’anima, la chiamano. LA NOTTE, non LE NOTTI …. eppure è un periodo che può essere lungo, quindi gente armiamoci di pazienza e vediamo il lato positivo. I risvegli non sono mai una passeggiata ❤

Non metto a fuoco molto in questi giorni infatti non scrivo perchè sono disconnessa e sto solo osservando ciò che accade, ma ho visto una cosa e mi ha colpita e non volevo mettermi a scriverne ma mi torna in mente ed è come se volesse uscire a tutti i costi.

Ho visto che mi guardavo, non so quando nè dov’ero, mi ricordo di aver pensato a me come ad un’invalida handicappata (non nel senso letterale e privo di giudizi: con un handicap), l’ho detta con la bocca storta questa parola, pensando cose brutte, vedendo la MANCANZA, ciò che NON RIESCO a fare. L’ho detta sottolineando la DIFFERENZA tra me e le persone “NORMALI” (vorrei sapere cos’è normale poi…). I SANI, quelli che hanno le braccia dritte, le ginocchia dritte, le mani dritte, i polsi dritti, le dita dritte, che non sembrano rami di un albero dopo un uragano quando esci a sentire l’arietta fresca e per terra ci sono i resti del disastro. Io sono così. Porto addosso i segni del disastro.

E adesso è estate e non li puoi nascondere.

Poi dopo questo pensiero un altro velocissimo: perchè quando vedo qualcuno che vive (lotta, sicuramente lotta, come lotto io, come lottiamo tutti) con qualche problema lo vedo con occhi ammirati, lo guardo come un guerriero e per me invece nessuna pietà?

Ho pensato alla mia amica Cuoreruotante, guerriera che a volte non sa di esserlo, e come lei ho pensato a tutte le persone che incontro per strada su due ruote, tre, quattro, con bastoni, tutori, bende, gessi, cicatrici più o meno vistose, gente che non conosco ma che MAI ho guardato pensando “handicappati”, “invalidi”, “non possono correre”, “che sfiga”….mai….anzi …. mi sono sempre nutrita in segreto del loro coraggio che magari come me non sapevano di avere.

Magari come me hanno solo deciso di continuare a vivere per vedere dove li avrebbe portati questo viaggio, magari non hanno fatto piani di emergenza sopravvivenza o liste di atti magici o grandi illusioni, MAGARI VIVONO UN PASSETTO ALLA VOLTA CERCANDO DI TROVARE L’ARIA PER FARE ANCORA UN ALTRO RESPIRO.

Li vedo eroi, li vedo forti perchè li vedo in centro, per strada e non vedo le lacrime, la paura, non leggo i loro diari , non sento le loro telefonate, non sono con loro dentro dal medico, non vedo i loro referti e le sentenze dei dottori, li vedo per un attimo in strada e catturo la forza che emana il loro STARE IN PIEDI, il loro ESSERCI COMUNQUE, il loro SOGNO DELLA VITA, la loro FORZA IMMENSA. Capisco che a volte dietro ad un sorriso c’è un mondo fatto di pianti chiusi in bagno, di terrore del futuro, perchè sono i miei. Ma di me vedo solo quello. Non vedo la forza non vedo il coraggio, non vedo la guerriera.

Forse è ora che inizi.

unnamed
coccole ❤
Annunci

46 thoughts on “Super eroi.

  1. Io non lo so come si lotti contro qualcosa del genere, lo dico con pudore e rispetto, lo stesso che ho verso chi ha un handicap. Li guardo e non penso siano eroi, penso che forse al loro posto non ce la farei. O invece si, che poi quando l’acqua è alta ti metti a nuotare per forza. Come stai facendo tu, giorno per giorno e magari non te ne accorgi. Che la lotta è quotidiano, mica il guerriero che si mette l’armatura e parte in battaglia. In ogni caso a me piace molto leggerti, non mi metti neanche malinconia, trovo che i tuoi post siano bellissimi quindi vedi, qualcosa ne viene sempre, almeno a qualcun’altro 😉

    Liked by 3 people

  2. I cani sono i nostri angeli salvatori! Il tuo ti sta spronando a reagire,non vuole che ti lasci andare. Tutti portiamo i segni delle nostre battaglie,chi più e chi meno.L’handicap é uno stato mentale:conosco persone diversamente abili che fanno cose che io non mi sogno neppure! E altri “normali” che buttano via la propria vita oziando e rincoglionendosi tra droghe e telefonini varo,vivendo una vita artificiale penosa! Quello é un vero handicap! Dai,fatti coraggio e combatti 😊

    Liked by 2 people

  3. È venuto meglio lampino, io ho girato il tuo blog in cerca di una foto che vidi dove somigliavi a una mia amica.
    Niente non l ho trovata.
    Oggi stavo per scrivere sul muro di una scuola handicappato è chi ignora il male.
    Ho fatto due o tre settimane di dieta ferrea ma ho ancora la pancia, oggi mi sono tuffata nel gelato di McDonald.
    Il 4 mi tocca incontrare un mucchio selvaggio di banditi, facciamo che mando te, cosi ti ripigli un po cheeese……era il sorriso photoflash.

    Liked by 1 persona

      1. È un nuovo affogato al cioccolato con granella sotto e panna express sopra, la libido del gusto, io e mio figlio arriviamo arroventati nel centro commerciale, estirpiamo abiti per l autunno in saldo, alla cassa ci fanno prezzo pieno attendiamo la super menager per la rettifica.
        Sbricioliamo la folla dribblando i cani e li davanti a noi si erge il super risto con la M d oro
        Facciamo un mega ordine di chicken burger per lui e insalatina timida per me.
        Vuoi levarmi il piacere di un tuffo acrobatico nel gelato flambe” ?????

        Liked by 1 persona

  4. Cazzo se è ora che inizi!
    Guardati indietro, prova a scorgere quante sfide hai vinto, quante delusioni hai affrontato che ti hanno resa ancora più forte, quanto devi lottare ogni singolo giorno e pur sapendo tutto il dolore che ti causerà non hai mai smesso di farlo.
    Quante persone sei riuscita a sostenere con le tue parole, con la tua dolcezza o con qualche cazziatone perchè, diciamocelo, a volte serve una scossa più potente per riuscire a risvegliare la consapevolezza che c’è dentro di noi.
    Sei una persona magnifica, ed è vero che lo siamo tutti potenzialmente, ma c’è chi se ne rende conto ogni giorno e chi invece dà così tutto per scontato che non sa neppure dove inizia la sua felicità.
    E…..Lampo? Sarei un pò gelosa se permetti………………………..

    Liked by 1 persona

        1. hai visto che ho messo mi piace alla tua pagina bellissima con la mia pagina? 🙂
          Non so se le merito, sul serio dico, io la vedo negli altri la forza…..ecco perchè i vostri incoraggiamenti fanno così bene….<3 mi aiutano a vedere che anche io posso farcela

          Liked by 1 persona

          1. perchè dobbiamo imparare a capire che spazio occupiamo nel mondo, vediamo le persone intorno e non ci rendiamo di come siamo, cosa facciamo, cosa ispiriamo noi stessi.
            Ci vogliono più specchi, i nostri occhi si sono disabituati a vedere 😉
            ma parli di facebook? io non riesco mica a capire, a parte che non lo uso moltissimo ma non ho visto le notifiche, dici che ho premuto qualche tasto tipo “autodistruzione”??

            Liked by 1 persona

  5. “cazzo, è ora che inizi” volevo scriverlo io…ma Francesca mi ha anticipato… 🙂 Secondo me comunque hai già iniziato, forse ti manca ancora un pò di costanza “guerresca” ma hai già iniziato. Non ti sembra che anche noi (mi ci inserisco nel club e lo sai) vediamo te in quella maniera? Tu ne parli, dai consigli, sei ironica, spiritosa e coraggiosa anche a parlarne ed io ho visto in te un esempio che spesso mi è servito anche solo per consigli su quella bestia feroce… è un esercito di guerrieri senza generali, ognuno con le sue armi e caratteristiche…e adesso torna a combattere, soldato Stardust! 😉

    Liked by 2 people

      1. E’ normale, Star…non sai quante volte ho pianto da solo…sono dolori che inevitabilmente coinvolgono il cervello e l’umore in generale…ma siamo sempre qui a raccontarcelo anche con un sorriso sulle labbra perchè in fondo quel mostro l’abbiamo generato noi e sta a noi in qualche maniera sconfiggerlo…io non mi darò mai per vinto.

        Liked by 1 persona

        1. no, lo so, è che se la dieta sta stabilizzando un pò tutto, il dolore si è incancrenito tutto nel polso, come ha fatto 2 anni fa nel ginocchio finchè me l’ha distrutto…lo conosci questo dolore…è una cosa che ti perfora il cervello…mi fa diventare rabbiosa sembro un coyote con la rabbia e non me ne accorgo neanche….fa male da ferma, da seduta da straiata….poi penso che ok..da morta non avrò più dolore….ma a volte serve una pausa…..mesi e mesi di dolore continuo 24/h al giorno…..ma come facciamo????

          Liked by 1 persona

          1. Lo so, ti capisco bene. L’unica differenza è che a me non è fisso ma solo quando mi muovo, solo che prende le ginocchia, i gomiti ed una spalla…di notte ogni volta che mi muovo mi sveglio con una fitta lancinante… io sto continuando con la dieta e devo dire che benefici ne sto vedendo…ma ci vuole tempo Star, bisogna anche avere pazienza… tu hai mai provato a meditare?

            Liked by 1 persona

                1. è andato andato…sai dove???? 🙂 😉 la risonanza lo dice purtroppo non io, comunque ieri mi sono messa giù a meditare…devo essermi pure addormentata tipo alla fine 🙂 e non so quale miracolo sia accaduto (mi sono anche un pò inc*** coi miei angeli ieri sera)…stanotte sono stata bene e oggi ZERO DOLORE 🙂

                  Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...