RIFLESSIONI

DIXIT. O anche ‘te la butto lì’.

Sabato sera.

In casa io, lui, i nostri due figli.

Vino, cena, risate…

L’adolescente tira fuori Dixit :

All’inizio del gioco i giocatori ricevono 6 carte a testa (…)

In ogni turno uno dei giocatori avrà il ruolo del narratore, egli sceglie una carta dalla propria mano e dice agli altri una frase che sia in relazione con l’immagine raffigurata. A quel punto ogni giocatore deve scegliere una carta tra le proprie che sia in relazione con la frase pronunciata dal narratore e la consegna coperta proprio al narratore. Il narratore mescola le carte di tutti i giocatori e la propria, poi le posiziona scoperte sul tavolo.

Le carte sono fantastiche. Senza un senso preconfezionato ognuno può vedere quello che vuole, quello che sente in quel momento e può dire qualunque parola voglia associare all’immagine. Una canzone, uno stato d’animo, un colore, un sapore, il titolo di un libro, io dico ANSIA.

Lui butta questa.

dixit-odyssey-mind-lab-cadouri-copii-libellud-franta-dxodys

Annunci

8 thoughts on “DIXIT. O anche ‘te la butto lì’.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...