condivisione · gioia · positività

Back at home.

Sono tornata a casa.

Ho preparato la fase finale del mio atto psicomagico. La cornice argentata è arrivata, oggi appendo e con questo si chiude il periodo di oscurità.

 

Non perchè me l’hanno detto o suggerito o indicato col dito puntato alla luna, ma perchè avverto vibrare dentro lo specchio argentato di quella che ero.

Sono di nuovo la me di un tempo quella che non tremava, che non si nascondeva, che non aveva paura di essere com’era, che agiva, che in qualche modo ce l’aveva il suo posto nel mondo. Un posto a volte scomodo ma certo, per lo meno, a cui ritornare. Un posto dove non mancava mai il Chianti serale perchè non importava quanto stanca fossi, delusa o incazzata, c’era sempre posto per me. Lo creavo. Per quanto sono stata persa? Non lo ricordo ma troppo, troppo tempo in balia degli altri. Troppo a lungo concentrata su qualcuno, chiunque, purchè non fossi io, lanciata in una corsa folle all’inseguimento di pensieri altrui.

E’ così che ci si perde: accade quasi per caso poi diventa un’abitudine e un bel giorno ti guardi intorno e non riconosci più il paesaggio. Vedi tramonti che non conosci, la terra è battuta da venti stranieri, tutto attorno è inospitale, ostile. Tornare indietro non è facile mi sono battuta per questo, ho lottato contro me stessa, creduto mille e mille volte che non ce l’avrei mai fatta, che avrei dovuto chiedere asilo, che sarei rimasta lì. L’autosabotaggio è peggio della gastrite e non basta un maalox.

Una delle battaglie più dure. Pare che sia vi(n)ta.

Forse è solo un pareggio, mi fermo a tirare il fiato e a guardare sentieri che conosco e che credevo non avrei mai più rivisto.

Sono a casa. E ho intenzione di restarci per un pò.

10b1317528664889d2d071ae00707125

 

Annunci

8 thoughts on “Back at home.

  1. Battaglia vinta, cara, la tua vita secondo me si caga addosso perché conoscendoti ormai non sa più cosa presentarti per metterti seriamente in difficoltà, tu la stupisci sempre e le sbatti in faccia la tua superiorità, con coraggio, dolore e difficoltà certo, ma vinci comunque tu….
    E lei lo sa, e anche tu ed è questo che conta alla fine…

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...