artrite reumatoide · condivisione · GRATITUDINE · RIFLESSIONI

Every little thing gonna be alright.

Ho fatto un sacco di esercizi per la gambetta ieri ed oggi ho il muscolo del polpaccio indolenzito, ma davanti a me – appesa come un bersaglio – vedo la locandina del mio corso sulle energie . La data di luglio si avvicina. Non posso mancare. Non mancherò. Non è nemmeno previsto che possa non esserci.

Alla visita con il chirurgo lunedì prossimo devo uscire se non sulle mie gambe almeno su quelle di mio padre, aggrappata come una bertuccia (qui se non si va dall’estetista è un casino ve lo dico io!) ma senza sedia a rotelle.

E se prolungasse l’immobilità per altri giorni? Ci hai pensato a come reagirai? sei così sicura che andrà bene, non prenderai una nasata?

Non succederà. Mi dirà che sono un miracolo, che non se lo aspettava, che la mia ripresa è incredibile (come del resto ha detto dell’interno del ginocchio quando l’ha aperto). Mi dirà che posso iniziare a caricare. Come un toro. Come un ariete. Come me.

Oggi parlavo con un’amica di come riusciamo a ridere di tutto ormai, a sdrammatizzare, a buttare in vacca anche le giornate più merdose che abbiamo. La mia teoria è che la malattia abbia reso più evidente qualcosa che è comunque insito in ogni essere umano. La capacità d’adattamento.

O ti adatti o muori.

E noi saremmo morte. Se non ci fossimo adattate. Se non avessimo imparato a gioire delle piccole cose, che a volte tanto piccole non sono.

Basta notti in bianco con gli amici (la mattina sei uno straccio). Basta capelli lunghi (non riesci a pettinarli e il phon pesa troppo per le tue articolazioni). Basta vestiti con tanti bottoni (la sensibilità sottile viene meno e le mani al mattino sono due bastoni inutilizzabili). Basta vestiti troppo stretti (le mani non hanno la forza di tendere il tessuto). Basta programmi (non puoi farne e la gente alla fine si stufa delle tue spiegazioni, o smette di crederci). Basta viaggi (Gaia è la prova vivente che questo non è necessariamente vero, lei viaggia ancora molto! Brava tigre!). Basta alcool (infiamma tantissimo). Basta scarpe alte, o troppo basse, o troppo chiuse, o troppo aperte (il dolore ai piedi è infernale). Basta jogging, a volte basta nuoto (dipende da quale articolazione è dolente in quel momento), basta camminata, basta ogni sport.

Potrei andare avanti tutta la notte ad elencare gli ambiti in cui sta stronza si insinua e detta legge, e domani mattina saremmo ancora qui.

Come ha detto Gaia siamo suoi sudditi. Siamo in una monarchia assoluta, ho aggiunto io.

Non possiamo più decidere nulla. Tranne come prendere la vita che ci resta.

POSSIAMO SCEGLIERE DI RIDERE.

POSSIAMO SCEGLIERE DI FAR RIDERE.

Possiamo far vedere al mondo che la vita si può onorare, perchè è solo lottando per cercare di vedere il bello in ogni sfumatura di buio che riusciamo a sopravvivere.

E noi non vogliamo sopravvivere.

Noi viviamo con ONORE ❤

WP_20160618_06_34_24_Pro

 

Annunci

18 thoughts on “Every little thing gonna be alright.

  1. Brividi!!!! È bello parlare con te, non sai quanto… Anzi, scherzo, lo sai bene! Ieri è stata proprio una bella telefonata, pensavo tra me e me. Ed è bello vedere come due donne, così diverse, così lontane… Si trovino e (RI)trovino l’una nell’altra, l’una dentro l’altra. Cara amica, tu sei un portento… E se lunedì le cose non dovessero andare come speravi, troverai il modo per affrontare la delusione (piccola si, ma altrettanto devastante… Lo so), perché se non lo facessi non saresti tu. Tu che mi hai ricordato, in un momento davvero critico, quanto sia importante non lamentarsi ma continuare a combattere. Tu che sei parte di questa nuova fase, così… “Serena e Gaia” della mia vita e della malattia stessa. Tu che sei un esempio per chi è coinvolto e per chi non lo è. Non mollare mai, neanche per un secondo, neanche per un attimo. Un mondo infinito di baci per te ❤️

    Liked by 1 persona

    1. amica…dopo ci sentiamo!!! Adesso mia madre prova a rimettere in piedi quelo che resta di me: capelli e piedini 🙂 e speriamo bene per lunedì zio billy. Non accetterei altre risposte se non “alzati e cammina” 😉

      Mi piace

            1. nel post scrivi il nome di chi vuoi taggare, lo puoi fare anche se vuoi creare un link ad una qualsiasi pagina (spiego anche cos’è link? :)) poi lo evidenzi col mouse.
              Vai in alto dove ci sono le scelte: carattere, colore, sottolineato ecc. Scegli la SETTIMA COSA: foto, paragrafo, grassetto, corsivo, elenco puntato, elenco numerato …. LINK!!!
              Cliccalo. E nella prima stringa incolli il link, nella seconda inserisci manualmente il nome

              Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...