mamma · maternità · RIFLESSIONI

Capsula Mundi. Riflessioni sulla sepoltura tra una rosetta e una baguette.

Porto Ale a scuola rischiando quei – quotidiani – cinque o sedici incidenti che qui la gente guida come se fosse alla 24 ore di Les Mans.

Riesco anche a passare al forno prima che l’orda di dolcissime vecchiette del quartiere arrivi a fare razzia che neanche le cavallette e le locuste. Formano una specie di cordone davanti al banco del pane e non si passa più.

Sono per lo più piccoline, ma sono agguerrite e sono compatte.

Tutte vestite di nero. Una a fianco all’ altra.

Sembrano distratte perché le senti che si raccontano della fila alla posta, dell’ultima ricetta del medico o del marito (morto, ammalato o moribondo di solito), ma se provi ad infilare la testa: “solo per guardare se è rimasta una rosetta signora” possono aggredire. E’ che non te lo aspetti.

E puoi dire addio alla rosetta.

Al filoncino, alla margherita, al pane al kamut ai grissini, alle brioches, alle pizzette e al pane senza lievito ai cereali con farina di castagne. Niente.

Non resta più niente. Come le locuste.

Che poi sono alte 50 cm e pesano 30 kg. chissà che devono farci con 6 kg. di pane, mah.

Quando se ne vanno hanno quel sorriso soddisfatto come se avessero appena mitragliato un’orda di vaganti in the walking dead: un filo di sudore sulla fronte, tutte scompigliate e sepolte dalla valanga di sacchetti.

Le ragazze che le hanno servite sono sfinite e vi ritrovate a guardarvi: – “è rimasto qualcosa?” – sussurri con un filo di voce sapendo che probabilmente comprerai crakers stantii….

Durante il tragitto vedo un amico di Ale – che  tra l’altro mi sta particolarmente simpatico – arrancare con la cartella, nel gelo e nella nebbia.

Inchiodo, faccio per abbassare il finestrino dalla sua parte per invitarlo a salire e la fetenzìa di mio figlio che fa? Lo tira su! E dice: “mamma non c’è posto in macchina non vedi?“. Come non vedi? Ma se è tutto libero.

Ma mi si è rimbecillito il figlio? Ovviamente l’abbiamo fatto salire.

Finalmente li mollo al volo davanti a scuola e mi chiedo come mai le mamme della classe si stiano battendo affinché l’anno prossimo escano alle 14 anziché alle 13.15, ma col sabato libero.

Il sabato libero????

Ma libero di fare che? Di romperci le palle pure quelle cinque ore che avevamo guadagnato di libertà?

Ho provato a spiegarlo, a dire che forse beh, insomma, non era poi così male no?

Sì ti devi alzare alle 7 per portarli comunque a scuola, ma poi sei libera … insomma mi pareva una bella cosa, ma sul gruppo di whatsapp mi sono passate tutte sopra come schiacciasassi e sono andate avanti a scrivere: “bellizzzzimo!!!!!“, “merrrravvviii ggliooo  ZZZZooooo!!!“, “idDDDDDeeaa STU PEN DAAAAA!“…. e io boh, resto qui a chiedermi se sono quella strana…

Mentre faccio l’ultimo pezzetto di strada prima di casa passo davanti al negozio di funerali che in vetrina ha una lista che sembra quella di un parrucchiere di provincia: ‘taglio uomo 6 euro, piega moda donna giovedì mattina 8 euro, taglio bambini martedì 5 euro, cremazione semplice 350, durante la settimana 289,99′.

Cerco sempre di non guardare cosa c’è scritto che mi sembra che se non vedo non può succedermi niente, ma oggi mi scappa l’occhio e leggo “sepoltura a terra” e mi viene un’angoscia tremenda e penso che devo arrivare a casa e scrivere da qualche parte come voglio morire io.

Cioè non come voglio morire, come voglio essere sepolta. Non cremata, non seppellita sotto terra ma messa in una capsula e diventare un albero.

c1f5fc923b8e4f5b64d04bb12b483de7
Capsula Mundi

http://www.capsulamundi.it

Voglio diventare memoria biodegradabile, come ho letto in giro per la rete.

Fondermi con la terra, far parte di nuovo del ciclo della vita.

Essere un riparo per uccellini, topi, formiche, gufi, folletti e per chiunque volesse venire a sedercisi sotto e a pensare a me. O a qualunque altra cosa.

In Italia ancora non è permesso, e te pareva, ma forse se riesco a restare viva un altro po’…

Dal sito leggo:

 Capsula Mundi ha un nuovo sito! L’abbiamo creato spinti dall’interesse crescente verso questo progetto. Dai tanti articoli pubblicati in tutto il mondo: Italia, Regno Unito, Usa, Cecoslovacchia, Olanda, Irlanda, Germania, Danimarca, Francia, Romania, Indonesia, Sri Lanka, Brasile, Messico, Turchia, Grecia, Russia, Giappone, Ungheria e molti altri. E soprattutto perché siete tanti, da tutto il mondo, sempre di più, a chiederci giorno dopo giorno informazioni, a chiederci di far diventare realtà questo progetto.

Dal 2003, quando abbiamo presentato Capsula Mundi al Salone internazionale del mobile di Milano, è passato tanto tempo. In questi anni, abbiamo cercato di far conoscere la nostra idea ma anche di sensibilizzare le persone verso un approccio diverso alla morte.

Non è un argomento facile, lo sappiamo bene, ma vogliamo affrontare questo tabù culturale! Nella ricerca di un rapporto equilibrato con la natura c’è il percorso che ci porta a un pensiero sereno e pieno di speranza: una sepoltura ecologica con un’urna biodegradabile, che ci accompagni nella lenta trasformazione della materia, fino a tornare nel ciclo di vita della natura, per creare un bosco. Dall’uovo che ci accoglie alla nascita a quello che ci restituisce alla terra.

E non siamo soli. In molte parti del mondo, qualcosa sta cambiando: aumentano le associazioni e le iniziative per affrontare il tema della morte in modo più sereno e costruttivo, si allarga il movimento dei cimiteri verdi e sono sempre di più i luoghi dove è possibile avere una sepoltura naturale e rispettosa dell’ambiente.

L’idea è bellissima, peccato che nelle FAQ confermino quello che temevo e cioè che da noi è ancora illegale.

Con questo pensiero in testa vado a preparare il pranzo per la bestia, che tra poco è già ora di andare a prenderlo di nuovo.

E voi? Ci avete mai pensato ??

Buon we ! 🙂

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...