gioia · GRATITUDINE

Grazie. Ad OGNUNO di voi.

Scrivere è facile. Insomma non dico che quello che ne esce sia perfetto o sempre giusto o che arrivi a toccare tutti i cuori e tutte le sensibilità. Ci sarà l’articolo che piace di più, quello che colpisce meno, quello che passa sotto silenzio e spero anche quello che fa girare un pò le balle  fa venire voglia di scrivere un commento e dire: “ascolta bella…“.

Ma scrivere per me è facile. Sono in palestra, al bar, in autobus, in un negozio affollato, alla cassa con il portafoglio in mano e Ale che mi chiama e il cellulare che suona e improvvisamente mi vedo al computer : le mani che scorrono frenetiche sui tasti, i pensieri che si aggrovigliano perchè vogliono uscire tutti quanti assieme, il correttore automatico sull’orlo della crisi perchè non guardo in faccia  a nessuno nel mio atto creativo. Salto gli spazi, non metto punti, non accento le parole che andrebbero accentate, mi perdo le doppie per strada, non sistemo i perchè e gli alcunché, lascio tutto per la fine, trattengo il respiro e non sento più niente… è quell’attimo creativo che mi fa più bene di una pera di cortisone, meglio quasi di un calice di chianti.

Ogni tanto salvo, giusto perchè il pc mi ha fatto qualche scherzetto ultimamente e non c’è niente di peggio che scrivere sotto effetto di questa magia e vedersi sparire pagine e pagine da davanti agli occhi all’improvviso, credetemi è una brutta esperienza.

Scrivo perchè mi piace, come ho raccontato in Chi è Serena, scrivo perchè è la mia medicina, perchè mi fa sentire bene e perchè mi commuove, mi emoziona.

Scrivo col desiderio di commuovere chi mi legge.

Chi per caso passa di qua e apre una pagina deve poter sentire tutto il mio essere, tutta la mia anima in quello che comunico.

Scrivo per parlare di me, ma racconto esperienze, sensazioni, stati d’animo che accomunano tutti perchè come dice la mia amica Federica siamo un pò diversi ma siamo anche tutti abbastanza uguali. E quello che proviamo come esseri umani si assomiglia.

Le sconfitte, le vittorie, le piccole battaglie quotidiane – siano con i figli, con una malattia, col moroso, con il capo, con i genitori o la suocera, col gatto – tutti soffriamo e tutti cerchiamo il nostro personale modo di restare a galla, di venirne fuori e magari anche di imparare qualcosa lungo il cammino.

 

A me è stato dato un fardellino niente male da portare e un giorno ho deciso all’improvviso che forse il senso era lì. Non era guarire, o capire perchè mi era venuta questa malattia del cazzo, ma era stare con lei, capire me stessa ANCHE se con me c’era lei.

Forse il senso di tutto era alleggerire.

Forse dovevo imparare a fare un punto di forza di tutto questo schifo, che poteva tirarmi in basso e togliermi il fiato e l’ha fatto a tratti, lo fa e certamente lo farà ancora. Un punto di forza per me…….per tutti.

Volevo condividere. Volevo disperatamente condividere qualcosa che sentivo crescere dentro di me. Non i pensieri legati alla malattia, non solo e non necessariamente.

Ho capito che condividendo, scrivendo, potevo buttare fuori qualcosa che per troppo tempo e per paura avevo tenuto nascosto.

Mi scappa da scrivere in ogni momento, soprattutto in quelli meno opportuni: quando non ho una penna, quando sto lavorando, quando guido…all’improvviso sento il flusso dei pensieri che parte e segue una sua strada: voglio raccontare una storia e in quel momento non posso, non posso proprio e allora faccio mente locale, devo mio malgrado tornare in me e cercare di ricordare, cercare di fermare quel fiume che vive di una vita propria per imprimerlo nella mente e poterlo lasciare al mondo una volta tornata a casa.

Ho aperto questo blog un pò per caso. Molto per sfida.

Sarà che io le sfide le detesto ma quando si presentano proprio non riesco a tirarmi indietro, mi sono detta: “vuoi non farcela? Vuoi proprio che sia così difficile? O che vada così male?…..

Non è stato facile e non lo è ancora. Ogni tanto vado su Amazon guardo il mio libro e sono tentata di eliminarlo. Sono davvero certa di quello che ho fatto? Di ciò che sto facendo? Lasciare la mia vita così scoperta, nella rete a disposizione di chiunque? Eppure resto lì ferma a guadare lo schermo incapace allo stesso tempo di esserne felice e di cancellare tutto.

La mia guru (non so se è appropriato definirla tal ma non sono certa di come chiamarla, glielo chiederò) mi ha detto che lasciare andare il libro nel mondo è stato il mio atto psicomagico, e io le credo. Mi ha fatto bene. E mi fa bene scrivere qui. E condividere con tutti voi che non so chi siete…se leggete, cosa ne pensate….

Ottocentoottantasette parole per dirvi GRAZIE.

GRAZIE A TUTTI VOI.

GRAZIE … UNO PER UNO, UNA PER UNA … a voi che non so chi siete, dove abitate, quali mostri combattete, per cosa sorridete, cosa amate fare, cosa vi fa schifo, per cosa vi spaventate, che facce fate quando mi leggete, che vite avete….

GRAZIE perchè ogni volta che arrivo qui, e sbircio in alto e vedo il pallino arancione io mi emoziono.

Vorrei emozionare VOI e invece siete VOI ad emozionare me.

Ogni visita, ogni mi piace, ogni condivisione che vedo è per me un REGALO immenso!

E’ una piccola piccolissima spinta a ciò che faccio. A ciò che faccio non per diventare famosa ma per emozionare, per una lacrimuccia, un sorriso, un pensierino che nasce spontaneo e inaspettato, quello che ti fa dire mentre leggi: “è vero!!!! anche a me capita!“….quello…..per quello io scrivo.

Vorrei arrivare a VOI, emozionare VOI, e siete VOI che ogni giorno arrivate a me e mi emozionate, ed è vero che scrivo perchè è terapeutico e mi fa stare bene e mi rende felice, ma è anche e sopratutto vero che scrivo per condividere un’emozione. E questo accade, ogni volta che vedo quel pallino arancione.

Perciò….. GRAZIE, GRAZIE DI CUORE, A TUTTI VOI.

88d666abd1c1156a9fc86e1bd5c03402-001

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...